La relazione del Presidente Mauro Nivola

Il 2° Rally del Parco Geominerario della Sardegna

Il Rally é ideato e organizzato dall’associazione sportiva Mediterranean Team in collaborazione con Ogliastra Racing, l’AC Cagliari e la collaborazione dell’Arbus Promotors, è promosso dai Comuni di Arbus, Guspini, e dal Consorzio del Parco Geominerario della Sardegna, con il supporto dalla Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato dello Sport e la supervisione dell’Automobile Club d’Italia.

 

L’edizione 2019 del 2° Rally Parco Geominerario della SardegnaTrofeo Miniere e Dune di Piscinas, vuole promuovere il territorio con una gara che attraversa gli antichi  siti minerari e i complessi  industriali del Medio Campidano ponendo l’attenzione  su una porzione di Sardegna da scoprire ed esplorare.

Un rally immerso nel fascino di terre uniche, ricche di storia, con grandi tradizioni motoristiche, che riportano ai “fasti ” del mitico Rally Internazionale della Sardegna, degli anni ‘50 e ‘60 ed ai clamori dello Slalom Guspini – Arbus degli anni ‘90, epiche avventure sportive, che riemergono dal passato con i loro simbolismi come i “segni” del sistema minerario che attraversano.                         

Con i percorsi di questa seconda edizione della gara, che riprende e amplia gli itinerari della precedente, si son voluti ripercorrere i tracciati degli antichi tratturi che conducevano a siti minerari. Immenso patrimonio di archeologia industriale da promuovere anche attraverso una manifestazione, che focalizzi l’attenzione su questo territorio, grazie all’utilizzo sportivo delle sue “belle” strade.

L’organizzazione di questa seconda edizione è imperniata in particolare nei territori dei comuni di Arbus e Guspini nel comprensorio dei quali sono stati individuati i tracciati delle 9 Prove Speciali che, decreteranno la classifica della gara.

Il villaggio di Sibiri, l’ingresso alla Miniera di Levante, il Cancello di Piccalina, il Borgo di Montevecchio, il villaggio Righi, il passo di Genna Schiria, gli altipiani di Cortes, i bastioni di Sa Rocca e Su Casteddu, saranno i passaggi maggiormente caratterizzanti ed impegnativi della gara, quelli che decreteranno chi saprà andare più forte, senza divagazioni, rispettando la meccanica e portando la macchina al traguardo in posizione vincente.                                                           

Grazie alla lungimiranza dei  sindaci, Antonello Ecca di Arbus e Giuseppe De Fanti di Guspini, che fin da subito hanno creduto, assieme al Presidente del Consorzio del Parco Geominerario della Sardegna, Tarcisio Agus, nell’ambiziosa iniziativa, si è avviato in importante progetto di promozione turistica del territorio, la manifestazione di par suo ha già ottenuto un importante riconoscimento da parte delle federazione ACI Sport che ha insignito la gara della validità di Coppa Italia.

Anche questo precoce riconoscimento sportivo sarà motivo di maggior stimolo per fare meglio e di più, promuovere il Rally per valorizzare i ”suoi” territori, questo sarà il nostro motto.

Presidente della ASD Mediterranean Team

Mauro Paolo Nivola

Il comunicato

scarica il comunicato